La residenza è la forma che abbiamo individuato per ospitare o supportare il lavoro di altri artristi.

Ci piace intendere la residenza artistica, infatti, come la forma corretta ed ideale per ospitare, programmare e documentare i processi di lavoro nell’ambito della ricerca teatrale.

Per vivere ed operare appieno, infatti, qualsiasi sperimentazione sui linguaggi scenici ha bisogno di spazi e di tempi più dilatati rispetto a quelli offerti oggi dal sistema teatrale. Mediamente l’ospitalità di uno spettacolo consiste in “una data secca”: arrivo, montaggio, replica, smontaggio e si riparte, senza possibilita’ di creare un legame fertile e reale tra l’opera e il territorio. Occorre trovare nuovi modelli operativi, nuovi modi di ospitare la ricerca. Eccoci così alla modalità delle residenze, la possibilità cioè per un gruppo o per un'artista di rimanere per un periodo più o meno lungo su di un territorio, in modo che venga favorito il dialogo con la comunità che lo ospita ed in modo che il suo lavoro trovi lo spazio ed il tempo necessario per potersi svelare appieno.

Realizziamo delle residenze tra il Teatro Studio di Rovigo e AB23 a Vicenza. 

 

SETTE RESIDENZE PER LA RICERCA TEATRALE 2016 / 2017

 

ARCHIVIO

Qui il programma di residenze a Vicenza da settembre a dicembre 2015 all'AB23.

Il nostro progetto di residenze per il 2015 presso il Teatro Studio di Rovigo è stato be@home.

Nel 2014 abbiamo ospitato artisti che, nel tempo, sono stati nostri compagni di viaggio: be@lemming

 

 

Lemming

Teatrodellemming.it usa i cookies per il login, la navigazione e altre funzioni di tracciamento. Accetta per consentire i cookies