La residenza è la forma che abbiamo individuato per ospitare o supportare il lavoro di altri artristi.

Ci piace intendere la residenza artistica, infatti, come la forma corretta ed ideale per ospitare, programmare e documentare i processi di lavoro nell’ambito della ricerca teatrale.

Per vivere ed operare appieno, infatti, qualsiasi sperimentazione sui linguaggi scenici ha bisogno di spazi e di tempi più dilatati rispetto a quelli offerti oggi dal sistema teatrale. Mediamente l’ospitalità di uno spettacolo consiste in “una data secca”: arrivo, montaggio, replica, smontaggio e si riparte, senza possibilita’ di creare un legame fertile e reale tra l’opera e il territorio. Occorre trovare nuovi modelli operativi, nuovi modi di ospitare la ricerca. Eccoci così alla modalità delle residenze, la possibilità cioè per un gruppo o per un'artista di rimanere per un periodo più o meno lungo su di un territorio, in modo che venga favorito il dialogo con la comunità che lo ospita ed in modo che il suo lavoro trovi lo spazio ed il tempo necessario per potersi svelare appieno.

Nel triennio 2018 - 2020, con il progetto IN METAMORFOSI - Residenze per la ricerca teatrale, l'attività del Teatro del Lemming è rivolta da una parte al sostegno della giovane creatività locale e regionale, dall’altra all'ospitalità in residenza di artisti della scena nazionale ed europea che lavorano, in particolare, attorno al coinvolgimento dello spettatore nell’evento scenico, secondo formule e metodi innovativi ed inediti.

Gli artisti saranno selezionati attraverso:

  • Pubblicazione di un bando aperto, che verrà diffuso a livello nazionale ed europeo

  • Scelta diretta degli artisti locali

  • In collaborazione con partner nazionali

Ciascun artista o formazione potrà realizzare durante il periodo di residenza:

  • Sessioni di prove su nuove produzioni

  • Workshop aperti ai giovani del territorio

  • Azioni teatrali e/o performative all’aperto, che invadano gli spazi urbani della città

  • Una restituzione aperta al pubblico della città.

 

Il progetto è sostenuto dalla Direzione Beni Attività Culturali e Sport della Regione Veneto ed è realizzato in partenariato con le seguenti residenze teatrali nazionali stanziali in altre regioni:

Stalker Teatro (Piemonte), QuieOra Residenza Teatrale (Lombardia), Circolo Everest-Industria Scenica (Lombardia), Teatro Nucleo (Emilia Romagna), Florian Teatro (Abruzzo).

 

ARCHIVIO

Residenze artistiche in AB23 2016

Residenze artistiche 2017

SETTE RESIDENZE PER LA RICERCA TEATRALE 2016 / 2017

Qui il programma di residenze a Vicenza da settembre a dicembre 2015 all'AB23.

Il nostro progetto di residenze per il 2015 presso il Teatro Studio di Rovigo è stato be@home.

Nel 2014 abbiamo ospitato artisti che, nel tempo, sono stati nostri compagni di viaggio: be@lemming

 

 

Lemming

Teatrodellemming.it usa i cookies per il login, la navigazione e altre funzioni di tracciamento. Accetta per consentire i cookies